"E' mia personale convinzione che per cambiare il mondo sia necessario cominciare con il cambiare noi stessi nella direzione in cui vorremmo che gli altri andassero". (J. Grossman)

 

Il Centro White Dove viene fondato a Genova nel 1982 dal Dott. Arturo Sica e da un gruppo di professionisti allievi di Jules e Teddy Grossman, psicoterapeuti ed educatori rappresentanti di rilievo della psicologia umanistica; il desiderio che porta alla creazione del Centro e che tuttora ci rappresenta e motiva è quello di far parte di una comunità che in maniera costruttiva e creativa contribuisca allo sviluppo delle potenzialità dell'essere umano nei suoi aspetti individuali e collettivi.

 

Proponiamo percorsi terapeutici e di counseling che aiutino ad entrare in contatto con se stessi e con le proprie risorse, attivando il processo di crescita personale in cui la dimensione clinica, culturale e pedagogica si intersecano e si completano nel perseguire l'obiettivo comune della crescita, del superamento e della prevenzione delle crisi personali e sociali.

 

 

image

 

Progetto per padri e figli/e

 

La figura del padre risulta la più colpita nel processo di parificazione dei diritti uomo-donna; mentre il maschio tenta di difendere la sua identità regredendo a ruoli adolescenziali, ad esempio con la difficoltà ad assumersi responsabilità, il codice paterno con la sua complessità di regole, limiti e ferite, sembra essere in grave difficoltà.

image

 

Progetto per i Maltrattanti

 

Il lato oscuro. Ascolto e sostegno al cambiamento per gli uomini autori di violenza nelle relazioni affettive progetto LatoOscuro La nostra Associazione White Dove Evoluzione del Maschile ONLUS, ha elaborato, dal 2011, un progetto di sostegno al cambiamento degli uomini autori di violenza nelle relazioni affettive, in collaborazione con ASL 3 Genovese, Ser.T Ponente e Centro per non subire violenza (da Udi) e il Patrocinio di Regione Liguria e Comune di Genova."

image

 

La cura dei disturbi alimentari

"Bisogna desiderare di vivere, non di sopravvivere con la malattia a farci da compagna, rassicurante con la sua sofferenza ormai ben nota, con le sue illusioni di momentaneo benessere che ci intrappolano sempre di più, togliendoci la salute e soprattutto la libertà." (Ilaria S.) Anoressia, bulimia e obesità rappresentano le forme più attuali del disagio contemporaneo. Sindrome culturale, ma soprattutto espressione di un dolore soggettivo che non ha trovato ascolto: il rapporto con il cibo è una manifestazione di una sofferenza più profonda. La cura non ha l'obiettivo di estirpare il sintomo con soluzioni riabilitative (diete o consigli alimentari) ma di mettere in gioco le cause del proprio malessere."

image

 

Il sostegno alla crescita

 

Ci sono momenti in cui possiamo sentirci confusi perché la nostra vita cambia e sentiamo di non essere al timone degli eventi, forse siamo insoddisfatti perché non riusciamo più a contattare un senso di benessere nei nostri gesti quotidiani, oppure ci troviamo ad affrontare alcune trasformazioni importanti del ciclo della nostra vita, come cambiamenti nella coppia, gestione dei figli, trasformazioni lavorative."